La grazia nel post d'inizio d'anno

10 comments






Vorrei, desidererei, che questo post vivesse di una grazia potente e gentile, quella grazia che ricevo dall'amare Maria, Madre di Dio.


Immagine correlata

Vorrei che vivesse del respiro della Sua vita; la cui fede è come un'aria leggera carica di tenerezza ma anche del vento che viene da Altrove, gonfio di pollini che riempie le vite, seduce, scardina e ci conduce a Suo Figlio.


Amando Maria, Madre di Dio, e meditando su questo incontro scopriamo nel cuore una ferita "in cui grida/ con un sorriso/ la vita (Davide Rondoni) una vita che fiorisce nella mano di Dio.

....questo vuoi da me...
Non sofferenze non sacrifici
non amputazioni
ma più vita .....

Signore è Dio, perchè gravido di vita, come Maria
Signora è Maria di Nazaret, perchè gravida di Cielo.

Immagine correlata



Origene mi suggerisce che:
L'atto più grande del cristiano è passare nel mondo ferens Verbum , portando il Verbo; ogni cristiano è una Maria gravida di Dio, che custodisce in sè quella parte di cielo che compone la terra.
Maria sono io, io che devo dare carne e storia, tempo e cuore ai semi di Dio.


Per scrivere di Te devo stare in silenzio.
Stare in silenzio non basta.
Per scrivere di Te devo dimorare nel silenzio.
Entro nel silenzio come si apre una porta
e si oltrepassa la soglia e si è dentro casa.

Il silenzio non  è un vuoto, è una casa
che mi accoglie nel profumo amico dell'intimità
uno spazio d'anima, il luogo dell'incontro.
Per scrivere di chi Ti ha visto e toccato
devo stare qui dentro:
dentro la casa del silenzio. (Marcolini M.)

Risultati immagini per Immagini gratis per rappresentare il vento


Risultati immagini per Immagini gratis per rappresentare il silenzio come una casa

Risultati immagini per Immagini gratis per rappresentare il silenzio come una casa
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

10 commenti:

  1. Cara Lucia, vedo che parti alla grande! Ora il nuovo anno ci deve spronare a fare sempre di più.
    Ciao e ancora buon anno con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Cara Lucia,auguri e che sia un anno felice.Bellissime le parole che hai pubblicato,di Ermes Ronchi e Marina Marcolini ho letto "Una fede nuda"
    Un caro saluto,fulvio

    RispondiElimina
  3. È un post soave e bellissimo. Grazie per avercelo offerto.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. La Grazie che apre il cuore dell'uomo.
    Bacio Lucia.

    RispondiElimina
  5. L'Increato è venuto, tramite Maria, nella sua creazione perché altrimenti essa sarebbe stata irrealizzabile nelle sue finalità. Come invece è stata ed è realizzata grazie all'ospitalità che il Verbo ha trovato in Maria Immacolata per dirci e per darci la consolazione di un intervento divino a nostro favore non solo per riparare il male, ma soprattutto per edificare il bene del senso della vita. E' questo il quinto vangelo che Maria avrebbe potuto scrivere.

    RispondiElimina
  6. Le tue parole sono sempre accoglienti e lievi, anche quando parlano di grandi cose.
    Un buon 2018 esteso a tutte le persone alle quali vuoi bene!

    RispondiElimina
  7. Lucia vieni anche tu dove vado io? Anziché sulla scopa , in cordata? Bene ci troviamo....
    Un abbraccio.♥♥♥
    Dani

    RispondiElimina
  8. bellissimo post.
    ti ringrazio per aver partecipato alla foto sfida 2017
    CLICCA QUI

    RispondiElimina
  9. Sono dodici giorni che non scrivi più... tutto a posto?
    Ciao, un abbraccio.

    RispondiElimina
  10. Caro Mr. Loto. Tutto nella quotidianità. Non desidero farti un elenco di malanni che affliggono un'antica signora, ma qualcuno di questi non mi permette di scrivere sul pc.
    Ogni tanto....tento ma poi ne subisco le conseguenze. Non ti allarmare sono sempre io ma la prerogativa di trascrivere i miei pensieri varia da giorno a giorno.Oggi ho terminato il mio tempo libero da assenze doloraNTI. ABBRACCIO. a PRESTO.

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o