La mia strada

lunedì 9 gennaio 2017



Nessun testo alternativo automatico disponibile.


Fa freddo. Vorrei camminare, a piedi, guardandomi intorno per riscoprire la musica nella creazione: d'inverno, nelle basse nuvole grigie, senza  musica nelle orecchie, ascolto quella che c'è nell'aria e così scopro che i pensieri  scorrono liberamente nell'anima.

Chi ha detto:
"Tutte le strade sono uguali; non portano da nessuna parte. Sono le strade che passano attraverso la boscaglia o che vanno nella boscaglia. Nella mia vita posso dire di aver percorso strade lunghe, molto lunghe, ma io non sono da nessuna parte."

Immagino di eseguire un passo dopo l'altro:  questa strada avrà un cuore? Se lo ha è una strada buona.La prenderò. 

"Entrambe le strade non portano da nessuna parte: ma una ha un cuore e l'altra no. Una porta a un viaggio lieto; finché la segui sei una sola cosa con essa. L'altra ti farà maledire la tua vita. Una ti rende forte; l'altra ti indebolisce."



 Qualcuno ha interrotto il concerto d'inverno. E' finita la musica. 
Ci vuole più silenzio, mi dico mentre sento le macchine sfrecciare; ho bisogno di un  silenzio  più lungo per continuare a camminare.

"Questa musica è silenzio”. ha detto qualcuno! I suoni sono creati  per circondare il silenzio!.. 
Allora ho  chiesto. “Che cosa debbo fare durante il silenzio?”. 
“Tu non fare niente. Tu stai in attesa, Dio lo fa”.



Poi però accade che, continuando a camminare sul questo sentiero che sento mio, ritorno a sentire il contatto delle scarpe sul selciato e i pensieri e la musica, riprendono a scorrere con tutte le loro sfumature.

C'è la gioia di vivere e l'angoscia del domani: si tengono per mano, inseparabili.
Stanno insieme: speranza e paura, delusione e disincanto, allegria e tristezza. Stanno davvero insieme, convivono; ed è  impossibile cacciar via l'uno o l'altra.

La mia strada è fatta di affetti. Camminando porto con me tutte le persone che amo, partite o no. Sono più felice, più ricca di vita. Qui e ora.


Sandro Bertoccioni ha scritto:

« Non è importante quanto si vive (le farfalle vivono un solo giorno, che importanza può avere se muoiono alle 4 o alle 6 del pomeriggio) è importante come si vive... se si è amato, se siamo stati amati, se amiamo... se le ali della vita sono state variopinte, intense… in modo che rimangano per sempre »(Dall'altra parte)


Sono sicura che la mia strada, la strada in cui sto camminando lentamente è quella stretta, quella che ha un cuore.


Risultati immagini per fiorellini come divisorio immagini


- Dottore: quando posso togliere il busto, così da poter camminare senza sofferenza?-
-  Ancora tre mesi, signora, poi vedremo. Mi raccomando lo tolga solo se è distesa!
- Grazie Dottore, allora ci vedremo a marzo?
- Sì. 
- Arrivederci dottore! Posso sognare di camminare allora?
- Va bene.


Risultati immagini per fiorellini come divisorio immagini