Pensieri in un giorno d'angoscia.

giovedì 25 agosto 2016

Risultati immagini per terremoto a Pescara del Tronto immagini


Foto Sky Tg24

E batte il mio cuore: Gli occhi s'inumidiscono.
La tristezza di questi giorni è una nota inevitabile e significativa per tutti.

A Pescara del Tronto normalmente si contavano 600/700 persone, ma all'arrivo dell'estate ,meglio,all'arrivo d' agosto, d'incanto le persone diventano 1000, 2000......una folla di mamme e di bambini che vogliono trascorrere le ultime briciole di vacanza.

- nonna arriviamo!-

Paesini pieni di strade assolate, bianche e polverose. Il pedale della bicicletta cigola, la strada sembra non finire mai. Sono felice di stare con la nonna, di sentire il suo sguardo umido e azzurro posarsi su di me. Lei è il mio giardino al vento tiepido dell'estate.
Lei con il suo grembiule a fiorellini, lei col suo profumo di acqua di colonia, e di torte appena sfornate!
Non guido più così non viaggio verso il sud, verso quei paesini di fiaba, che non esistono più: il destino ha rapito la bellezza. Ha rapito l'allegria. Ha rapito tutto in un lampo di luce. In una notte di silenzio ha portato il rumore.

Grazie a chi oggi, domani, lavora senza sosta. Grazie alle sue mani graffiate dai calcinacci. Grazie ai suoi occhi che cercano nel buio; che attendono con ansia un soffio di vita altrui. Grazie a tutti.


Oh, tu, bell'Angelo 
che attraversi lo spazio
più veloce dei lampi
Ti supplico vola al posto mio
da coloro che mi erano cari
con la tua ala asciuga le loro lacrime
canta l'immensa bontà di Dio,
canta che soffrire è gioia
e piano piano mormora il mio nome.
(St. Teresa di Lisieux)