Imposizione dello Scapolare.

venerdì 27 maggio 2016






Certamente non bastano queste due fotografie per dimostrare la mia appartenenza all'Ordine Carmelitano (la prima è la Croce di Cristo  e segno dei Carmelitani, la seconda è la medaglietta che sostituisce lo Scapolare di tela che a lungo andare,( docce , sudore, si rovina.) (Poi c'è la fotografia della mia Valeria ma è un discorso a parte.) Queste tre cose io le porto sempre con me e le tolgo solo per fare le radiografie....
Il 21 giugno 1996 mi è stato imposto lo Scapolare  con queste parole: Maria, Madre e decoro del Carmelo, a Te oggi questa Tua figlia Lucia si affida, indossando quale piccolo tributo di gratitudine, lo Scapolare. Questo segno sosterrà la sua fragilità aiutata dalle Tue virtù e illuminata dalla Tua sapienza, rinnoverà la sua fede in Te,affinchè possa crescere nell'amore di Dio e restare fedele al Figlio Tuo Gesù. La Tua Grazia e la Tua bontà, le ottenga il perdono dei peccati ed una più sicura fedeltà al Signore..
O Madre amabilissima, il Tuo amore le ottenga che un giorno le sia concesso di mutare il Tuo Scapolare con l'eterna veste nuziale e di abitare con Te e con i Santi del Carmelo nel regno beato del Figlio Tuo che vive e regna per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Io recitai la preghiera di ringraziamento che conferma le parole dell'imposizione.

Il laico Carmelitano è devoto a Maria in quanto vive una devozione filiale con Lei. 
La sua preghiera è "Orazione" è "Meditazione" è "Contemplazione" Insomma tanto silenzio esteriore e molto interiore.
La sensibilità Carmelitana è aiutata dall'amore all'umiltà e alla Verità.
Il laico Carmelitano inoltre deve imparare, se già non lo fa, a parlare di se in modo positivo.
Orazione intelligente e affettuosa. Ricordare sempre le virtù di Gesù e di Maria nostra Madre.

Il desiderio di appartenere all'Ordine dei Carmelitani Scalzi mi entrò nel cuore quando a Novara arrivò la Reliquia di Santa Teresa del Bambin Gesù (Teresa di Lisieux). Che seguii a Rimini, richiesta per il Meeting dei popoli. E vegliai con lei un'intera giornata con canti, da Lei scritti, e preghiere, sempre scritte dalla Santa. La mia cara e inseparabile amica Suor Maria Lai, Carmelitana, mi aiutò moltissimo spiritualmente e con lei le altre suore che partecipavano alla vita della nostra Parrocchia. E non posso non menzionare un'altra cara amica: Caterina Galli. E' Caterina che ora conduce gli incontri di preghiera. Lo scorso mercoledì c'era anche il Padre Giorgio e Sergio Rossi, che nella Casa di Monza creano momenti di spiritualità.

Termino qui. La mia vita di fede è maturata, resto però una figlia monella e Maria mia Madre Santa e amata, lo sa. Buon fine settimana a tutti e soprattutto buona Domenica nel nome del Signore.

Risultati immagini per Immagini della reliquia della Santa Teresa di Lisieux


La Reliquia della Santa Teresa del Bambin Gesù.