Sono cristiana, sono cattolica

lunedì 18 aprile 2016



Mi capita spesso che un commento letto in un "blog" amico, mi induca a discuterne con mio marito, ma l'aver letto che i cristiani sono di "m" mi è parso eccessivo.


Vi pare giusto offendere le persone per una scelta non condivisa?

Il cristianesimo vive in coloro che parlano e vivono nella fede in Cristo Gesù.  
Perchè debbono essere irrisi continuamente? non sarebbe meglio prima di denigrare le persone che chi le irride frequenti un corso di storia magari per corrispondenza?

Chi in quel blog,  descrive in questo modo i cristiani  si nasconde dietro un'immagine che non la rappresenta, con un nome che ha già cambiato altre volte e soprattutto si raffigura in un insetto (coleottero) che con l'aggiunta dell'aggettivo  "leggera" la determina benissimo.....


25/07/12, 19:15 (commento ad un mio post che proprio parlava della mia fede!)
Ciao cara, passo solo per darti un abbraccio e una carezza sul tuo dolce viso...
16/11/14, 11:26 (Commento alle mie poesie)
Perchè non le pubblichi in prima pagina? Sono bellissime specie quella di Valeria. Ribaciobacio


La mia  reazione potrebbe essere quella di rimanere sul piano dei fatti, ribadire la nostra tolleranza, essere consapevoli che se ci attaccano è perché in fondo ci considerano un problema rilevante,quindi vediamo di evitare ogni indignazione moralistica, insomma: essere magnanimi. 
Soprattutto ricordare che il cristianesimo è sopravvissuto per venti secoli a tutte le bufere: Dio non ha bisogno che noi lo difendiamo, sa difendersi da solo e noi siamo servi inutili. 
La saldezza della fede si vede anche dalla serenità con cui si incassano questi colpi.
«Gesù ha detto che saranno beati coloro che vengono perseguitati nel suo nome."


Ricordiamoci che i "coleotteri" ci saranno sempre e allora abituiamoci ad essere derisi..... 
La società non è quella di 2000 anni fa e che anche allora Cristo è stato deriso, oltraggiato, assassinato; dobbiamo tornare ad essere lievito nella pasta, sale che dà sapore. 
La presunzione dell’uomo di salvarsi da sé è all’origine di tutte le accuse (chiamiamole così) di tutte le intolleranze, nella società nella vita familiare e nei rapporti di amicizia.


Al cristiano a cui è stato portato l’annuncio della salvezza, viene
tolta la disperazione e gli rimane una dolce tristezza illuminata e piena di speranza.

Buona scuola coleottero!!!