Lui è qui

sabato 12 marzo 2016







Un brano del libro di Peguy dal titolo "Lui è qui" E' un brano che non si può riassumere. Io lo trascriverò per voi. Non pensate sia una filastrocca. Peguy ripete le frasi perchè rimangano dentro di noi e vengano  meditate.


Lui è qui.
Lui è qui come il primo giorno.
Lui è qui in mezzo a noi come il giorno della Sua morte. 
Eternamente Lui è qui fra noi come il primo giorno.
Eternamente ogni giorno.
E' qui fra noi per tutti i giorni della Sua eternità.

Il Suo corpo, il Suo medesimo corpo, pende dalla medesima croce;
I Suoi occhi, i suoi medesimi occhi, tremano delle medesime lacrime;
Il Suo sangua, il Suo medesimo sangue, sanguina dalle medesime piaghe;
Il Suo cuore, il Suo medesimo cuore, sanguina del medesimo amore.

Lo stesso sacrificio fa scendere il medesimo sangue.

E' la stessa storia, esattamente la stessa, eternamente la stessa, avvenuta in quel tempo e in quel paese e che avviene ogni giorno in ogni giorno di ogni eternità.
In tutte le parrocchie di tutta la cristianità.

Che sia in Lorena e che sia in Francia,
Tutti i borghi splendono di fronte a Dio,
Tutti i borghi sono cristiani sotto lo sguardo di Dio.

Ebrei, non conoscete la vostra felicità; Israele, Israele, non conosci la tua felicità, ma neanche voi cristiani, neanche voi conoscete la vostra felicità; la vostra felicità presente; che è la medesima felicità.
La vostra felicità eterna.

Israele, Israele, non conosci la tua grandezza; ma neanche voi cristiani, conoscete la vostra grandezza; la vostra grandezza presente; che è la medesima grandezza.
La vostra grandezza eterna.