Monologo: mani e ginocchia

lunedì 22 febbraio 2016



Risultati immagini per cielo una nuvola con sorriso immagini

Quando lessi il Diario di Etty Hillesum, mi rimase impressa questa frase:
"Anche se mi portassero via tutto (lei ebrea, parlava dei tedeschi) mi resterebbero sempre due mani e due ginocchia per pregare!"

Mi è sembrato un pensiero profondo molto vero. 
L'assoluta semplicità che sento nel silenzio del dialogo con Te, mio Dio, e la bellezza perfetta dei doni che mi distribuisci mi rende serena e, forse anche felice.

Amare e sapersi amati è l'unico modo che fa esplodere il cuore rendendolo  consapevole che quell'amore va utilizzato, va condiviso.

Nessuno ama come ami Tu. Lo so, mio Dio, aiutami solo a cercare di distribuire un po' di quell'amore con serenità, senza mai stancarmi.

Riesco con facilità ad entrare nel cuore di chi incontro e questo mi aiuta a parlargli di Te senza recitare.

Debbo però fare attenzione, perchè se davvero posso essere il ponte tra le persone e il mio Signore, è che sono un misero ponte che può fare tanto o distruggere tutto in un batter d'occhio.


Mio Dio ricordi che bellissima giornata ci hai mandato ieri? e oggi? Non nasconderti dietro queste nubi grigie che colorano tutto di tristezza!!Ieri, dopo aver visto e fotografato i germogli dei vasi sia quelli delle rose che dei tulipani, ho pensato che la primavera era vicina e che fosse stato possibile ritrovarTi nelle aiuole, cercarTi sulla strada che va alla Parrocchia o sui gradini di quell'angolo tutto nostro che conosciamo bene bene.....so che Ti troverò ugualmente anche con gli occhiali scuri!


Mandami, Ti prego, un sorriso per cacciare i pensieri azzurri della nostalgia e io Ti risponderò con gli occhi chiusi e il rosario in mano. Grazie mio Dio.