Il metodo di Dio

giovedì 17 dicembre 2015

E' iniziata, già da due giorni, la novena per il Santo Natale.
E' il tempo dell'attesa che il mio cuore chiede per reimparare a riconoscere Cristo. Per riprendere il valore e il ricordo dell'Incontro: accettando il cambiamento che la Bellezza e il fascino del Vero mi chiedono.

Debbo innalzare un ringraziamento, una gratitudine, perchè Dio mi ha scelto, vincendo le mie resistenze, è un presente, è un oggi in cui Lui vive: presente.
E' una gioia nella fatica! Se è fatica...ma è gioia.

Gesù, tra pochi giorni nasce ancora per noi che lo ricordiamo. Che ripercorriamo quegli avvenimenti di 2000 e più anni fa. Duemila anni di fede e opere,  una forma storica, imponente, qualcosa che ha cambiato il mondo, con cui è impossibile - volenti o nolenti - non fare i conti. Insomma, tante volte non abbiamo la percezione di quanto fosse reale quel nulla, perchè lo guardiamo avendo già in mente come la potenza del cristianesimo si è espressa - e si esprime - nei secoli.

C'era solo un bambino in una grotta.
Niente di più inerme. Come inerme era Giovanni, l'ultimo dei profeti: un uomo vestito di stracci e cinture di corda. O Abramo, da cui tutto era cominciato: un pastore nelle steppe dell'Asia. Nessuno avrebbe mai scommesso che la storia sarebbe cambiata così.
Lui sì. E' il Suo metodo. la Sua strada.

E' quella la strada a cui debbo guardare. Specialmente ora che l'incertezza prende la gola, che la paura ci crea ansia e cerchiamo motivazioni per reagire a "quella guerra a pezzi" di cui parla Papa Francesco. Ma è così : tenere fisso lo sguardo su un bambino. Così è iniziato a fiorire l'umano. Così inizia a fiorire l'umano.
Guardiamo a quell'apparente "segno di debolezza" che è Cristo, il Volto della Misericordia.

E' questo il metodo di Dio. Capace di cambiare il mondo passando dall'unica strada possibile: il cuore dell'uomo. Uno alla volta, perchè attraverso uno si comunica poi a tutti.
Ogni altra via, che non passi da lì sarebbe inutile.

Ho davanti a me due occasioni fantastiche per riscaldare il cuore, Il Natale in arrivo e l'Anno Santo e aderendo a questi momenti imparerò che è bello seguirlo!.

Non ho inserito immagini...va bene così. Non ho parlato di Maria SS, mia Madre...c'è un tempo per ogni pensiero.Non l'ho dimenticata.