Storia delle "Scala Santa"

lunedì 24 agosto 2015



Secondo la tradizione cristiana, la Scala Santa è la scala salita da Gesù per raggiungere l'aula dove fu interrogato da Ponzio Pilato prima della crocifissione. Anche se Gerusalemme rivendica il possesso dell’originale Scala Santa, la più celebre Scala Santa è quella che si trova nel complesso del Santuario della Passione, presso la Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma; una leggenda medievale narra infatti che la Scala Santa sia stata trasportata da Gerusalemme a Roma da Flavia Giulia Elena, madre di Costantino I, nel 326.

Secondo la religione cristiana, è possibile ottenere la remissione e l'assoluzione dei peccati pregando e salendo in ginocchio, nei giorni stabiliti per le indulgenze, i 28 gradini di legno d'ulivo che compongono la scalinata che conduce alla cappellina del Sancta Sanctorum.


Ci sono varie "Scala Santa" nel mondo. Quella che si trova a Lourdes è stata da me percorsa in ginocchio pregando. Non è una passeggiata, anzi, ma era importante che salissi quei gradini fino in cima per poi incominciare la Via Crucis.






Una "Scala Santa" l'ho ammirata in televisione in un documentario sui più bei Borghi dell'Abruzzo. E mi ha stupito per la bellezza dei dipinti.

Ecco quella di Campli.
















San Giovanni in Laterano - Roma


Ho visto anche questa, ma non l'ho percorsa anche se qui ti potevi aiutare con lo scorrimano.