Febbraio febbraiolo, ogni uccello posa l'ovo.

domenica 1 febbraio 2015





In punta di piedi, regalandoci tanto freddo, Gennaio, con un fazzoletto pieno di feste è terminato. Ah ma ne arriveranno altre, che non avranno niente di spirituale ma saranno gioiose. Nei primi giorni però il ricordo di San Biagio, della candelora, ci portano tradizioni popolari che ci aiutano a fiondarci in Chiesa per farci benedire la gola e l'invito alla luce che arriva con le giornate un pò più lunghe!

Come canta quel proverbio nel titolo, parlerò delle giornate che desidero arrivino appunto a Febbraio.

I più mi dicono che questo mese potrebbe serbarci delle sorprese, non sempre gradite: un persistere del maltempo, un incrudirsi del freddo, ma io sono incline a sognare le dolci giornate primaverili in cui tornano gli amati uccellini per preparare o restaurare il loro nido.

Ma le piante hanno ancora le braccia nude, imploranti, drammatiche e anche loro aspettano di essere ricoperte da piccole gemme che poi saranno ricche di fronde e poi di frutti. Ma come corro....

Signore benedici questo mese perchè, tra le sorprese dei giorni ci sia un accenno di pace.