Tempo d'Avvento

martedì 25 novembre 2014


Il mio calendario d'Avvento

 Tempo d'Avvento: Domenica prossima la Chiesa darà inizio ad un tempo di attesa.
Debbo vivere questo "tempo" come se dovessi indossare, ogni giorno, un abito da ballo che mi farà amare tutti i gesti particolari come fossero gioielli che il Signore mi dona per adornarmi. Signore, vorrei vivere questi giorni come se fosse una festa senza fine dove rinnovo l'incontro con Te, come una danza, fra le braccia della Tua grazia, nella musica che riempie l'universo d'amore.
Questo dovrebbe essere il ritmo di questo cammino alla scoperta del Vangelo,   come fosse una musica da cui farsi avvolgere e coinvolgere.
La "nota che dà inizio a questa musica, è un "sì" Il "sì" di Maria che ci dona il Mistero dell'incarnazione di Dio che bussa alla nostra vita e chiede di farsi storia in Gesù.
L'Avvento del Signore Gesù, nel tempio del nostro cuore lo fa palpitare per quattro settimane , come palpitava il grembo di luce di Maria con Gesù che chiedeva di nascere.

Il richiamo continuo della liturgia di questi giorni è "vigilate"

E' il richiamo a stare svegli, a uscire dal sonno. Il sonno è lo stato di chi si lascia vivere, di chi ha perso la memoria della propria origine. Di chi ha il cuore stropicciato.

Cristo è diventato uomo per insegnare all'uomo a diventare Dio. (Sant'Agostino)

"Cristo può nascere mille volte a Betlemme, ma se non nasce dentro di noi è come se non fosse mai nato" (mistico Silesius)

I negozi, le strade sono da giorni illuminate per ricordare alle persone: è vicina la festa!
A noi solo il compito di illuminare il nostro cuore, di calcellare dalla mente pensieri negativi, e anche se ci sovrasterà un cielo grigio denso di nubi, cerchiamo un pezzetto di azzurro da donare a chi è triste, malato e solo. Ricordiamoci la Novena dell'Immacolata e con gioia andiamo incontro a questo tempo di attesa pregando lo Spirito Santo.