malinconia d'ottobre

venerdì 24 ottobre 2014




Dopo aver letto e riletto le parole di Dante Alighieri ogni parola mi sembra vuota come i nidi sugli alberi di questi giorni freddi.

Sono andata a trovare Valeria e il piccolo Luca. Camminando in quel giardino mi sono accorta che almeno qui non esiste differenza di colore nel dolore. Quando le nuvole sono grigie, sono proprio grigie.







"Il Signore mi ha abbandonato,


il Signore mi ha dimenticato".


Si dimentica forse una donna del suo bambino,


così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere?


Anche se queste donne si dimenticassero,


io invece non ti dimenticherò mai.




E camminando tra questi piccoli Angeli, nel silenzio che parla di pace e di ninne-nanne,

riscopro la nostalgia del cielo, del Tuo cielo, Dio.