Idea di verità

mercoledì 10 settembre 2014






I miei occhi hanno incontrato un cartello sulla porta di una Galleria d'Arte.

Diceva: " Chiuso per la morte del sentimento artistico, del buon senso e del decoro cittadino".


Nella mia città, Novara, da alcuni anni, in alcune piazze ( al centro di parecchie "rotonde") Sono stati sistemati dei "monumenti" in acciaio dell'artista Helidon Xhixha.




Forse è una nuova forma d'arte che io, antica, non amo.


Rappresentazione di donna, madre, sposa, ai piedi di un soldato caduto



monumento equestre a Vittorio Emanuele II re d’Italia.


Il mio giudizio è dettato dall'abitudine a chiamare monumenti queste due sculture.


Perdonatemi se invece  non capisco le nuove che , come dichiara l'artista, "Io non scolpisco i materiali. Uso i materiali per scolpire la luce"





Sarà un grande artista, ma ciascuno ha il diritto alla sua verità alla sua idea di bellezza.

Più ancora: ciascuno ha diritto a quell'amore che è accettazione della differenza.

Nel caso delle opere in questione (quelle in acciaio) sono cosciente che la mia verità non è assoluta, e che ognuno ha una verità di cui è portatore.







"Io sono la Verità", dice Gesù a Pilato, il quale replica: "Cos'è la verità?"

Al che Gesù risponde non con una parola, ma con l'offerta della propria vita: "La verità consiste nell'amare Dio e il prossimo"

A partire da questa verità assoluta, bisogna cercare ancora, approfondirla.

Sicuri del nostro amore, impareremo, ad amare di più. (anche i monumenti!!!)