Un Amico di cui abbiamo bisogno

giovedì 4 settembre 2014




Noi tutti abbiamo bisogno di un amico. Abbiamo a disposizione tutta la vita per cercare di amare il Figlio di Dio, per conoscerLo il più possibile affinchè la nostra anima s'innalzi sempre più in alto.
Egli è Colui che dà un senso alla nostra vita. Nessuno può imporci quest'amicizia. Egli ci sceglie e se noi accetteremo conosceremo la Sua gioia.

"Signore insegnaci a pregare."
Io Ti prego perchè ho bisogno del Tuo aiuto per camminare sulla Tua strada.
Io Ti prego, Signore, perchè mi insegni l'amore che ogni giorno mi doni.
Io Ti prego, Signore, perchè mi capisci e mi perdoni.
Io Ti prego, Signore, perchè mi hai donato Maria SS come Madre.
Io Ti prego, Signore, perchè condividi con me la Tua vita e la Tua gioia.
Io Ti prego, Signore, perchè attraverso la preghiera Ti affido gli ammalati, le persone sole, tutti coloro che si sono allontanati da Te e perchè, prima di addormentarmi, aspetto la Tua carezza amorosa e dolce.

Guardare, osservare: quante cose ci appaiono insignificanti oppure indifferenti, raramente ci accorgiamo invece dell'infinità di cose meravigliose che fanno bella la nostra vita. I nostri occhi vedono. Dobbiamo inmparare ad osservare come se dovessimo fotografare ogni minimo particolare. Così facendo ci renderemmo conto che siamo sommersi da una quantità di doni.
La salute che apprezziamo solo quando la perdiamo, poi c'è il cielo, il sole, le montagne, il mare, la gioia dell'amicizia e dell'amore. 
Se apprezzeremo tuttociò saremo in grado di capire che ci stiamo accostando a Dio; alla fede in Dio. E nella fede la certezza di un amore tangibile.

"Signore, una volta, all'improvviso, mi sono accorta di come Tu fossi presente intorno a me. Anche oggi nel vento che spingeva lontano le nuvole grigie Tu sussurravi la Tua canzone d'Amore! Che armonia, che Bellezza la Tua presenza intorno e dentro di me!Dammi tanta fede, Signore, per amarTi di più e per cercarti in ogni persona che incontro, in ogni filo d'erba che tra poco ingiallirà, come le bellissime foglie dei tigli e della quercia del cortile."

Buonanotte mio Dio. Io dormirò, ma tante persone veglieranno, chi per lavoro, chi per accudire un malato, chi perchè si sente solo. Con la Tua mano Paterna accarezza tutti e fa che si accorgano di una vita nuova che nasce nel loro cuore. Lucia