Possiamo ancora parlare di "Pudore"?

lunedì 26 maggio 2014



"V. Hugo "Il pudore è l'epidermide dell'anima"
Colette: " Il tuo pudore singolare s'impegna a nascondere quella che tu chiami debolezza, quello che io chiamo amore"

Significati:  dal latino "pudor", ritegno; puritas, purezza, e pudere, vergognarsi. Ritegno che impedisce di dire o di fare ciò che può ferire la decenza. Riservatezza per evitare di choccare il gusto degli altri o di metterli a disagio moralmente.

 Gesù: "Chi  scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. Guai al mondo per gli scandali! È inevitabile che avvengano scandali, ma guai all'uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!"

Nel Cat. della Chiesa Cattolica, leggiamo:" Il pudore custodisce il mistero delle persone e del loro amore. Suggerisce la pazienza e la moderazione nella relazione amorosa. Il pudore è modestia. Ispira la scelta nell'abbigliamento. Conserva il silenzio e il riserbo là dove trasparisse il rischio di una curiosità morbosa. Diventa discrezione. Ecc."

Penso ad Adamo e ad Eva che dopo aver commesso il peccato, che non era affatto un peccato carnale, come molti credono, ma di disobbedienza e di orgoglio, si videro nudi ed ebbero vergogna del loro sesso, che nascosero. Avevano perduto l'innocenza. Dio li aveva messi in guardia, vollero ugualmente conoscere il segreto del bene e del male. Dobbiamo rispettare i tempi della maturazione. Lo vediamo anche nella natura: il seme deve maturare con lentezza. Ilpudore controlla lo spirito, che andrebbe troppo veloce, che godrebbe troppo presto se lo si lasciasse fare.
Joubert:" Il pudore mette in noi qualcosa di incoruttibile, che permette di amare dolcemente".

E' bello l'amore quando è mistero quando è senso della vita privata, senso del silenzio che avvolge l'anima e la persona.

Arriva giugno, i caldi raggi del sole invitano ad alleggerirsi dagli abiti che creano eccessivo calore. Ricordo un antico proverbio contadino: "Quello che ripara dal freddo, ripara anche dal caldo". Pensiamoci....una manichina, un pantalone, magari a pinocchietto..


Ciao a tutti!