la meraviglia della natura

giovedì 13 marzo 2014


"Grandi cose ha fatto il Signore per noi"...

E' il desiderio di aria profumata che mi fa dire che la primavera è arrivata? Io direi proprio di sì, perchè da parecchi giorni  il sole brilla su quel quadrato azzurro che intravvedo dal balcone della cucina.

 E' da lì, come ho già raccontato,  contemplo lo spettacolo della natura, ma ieri ho vissuto un momento, un attimo di stupenda bellezza  che mi ha fatto gridare di gioia:
un piccolo seme: uno dei tanti di quei minuscoli granellini sparsi nella natura, si è trasformato: diventerà fiore!
 Ho copiato le parole di Keplero :  «Ti ringrazio, o mio Creatore e Signore, di tutte le gioie che mi hai fatto gustare nell'estasi in cui mi ha rapito la contemplazione delle opere della Tua mano. La grandezza di queste io mi sono studiato di proclamare dinanzi agli uomini, e ho posto cura di far conoscere quanta sia la Tua sapienza, la Tua potenza, la Tua bontà." E aggiungo io, quanto sia forte e bella la natura che ci hai donato.

Adesso vi spiego : lo scorso anno avevo interrato in un vaso,  bulbi di tulipano. 
Finita la stagione, li ho tolti e nascosti in una scatola di scarpe.
I vasi, riempiti solo dalla terra, erano finiti sotto un tavolo ricoperto da una lunga tela bianca.

Poi l'inverno.

Io  non ho il pollice verde, ma amo  i fiori, tutti in generale, e i tulipani in particolare, perchè mi regalano  il ricordo di un gesto amoroso, mi piacciono così   tanto che i miei occhi non si stancano di ammirarli, di riempirsi dei loro colori, della loro perfezione e vivo momenti interminabili ad osservarli, a desiderare che non sfioriscano mai.

 Ieri davo uno sguardo al balcone, pensando di chiedere a Nik quali fiori fossero i più adatti ad un balcone in cui la luce del sole arriva a metà mattina e se ne va con il tramonto.  
guardo sotto la tela e ... ho letteralmente spalancato gli occhi: parecchi germogli mi guardavano! I miei tulipani sono rinati!
Verdi, teneri, bellissimi.... 
Li li avevo ignorati in tutti questi mesi, non li avevo neppure bagnati....e loro adesso erano lì,  davanti a me in tutta la loro purezza.


Così  Dio Creatore si rende visibile donando all'uomo il sapore della Bellezza che mi fa' dire come Anna Vercos in Annuncio a Maria:
 "Come è bello il mondo e come è grande Dio"


Buona notte a tutti.