Un passo indietro

mercoledì 22 gennaio 2014

Da parecchio tempo volevo andare a trovare il Roberto e l'Antonella, due dei miei nipoti, che , tra l'altro, ci sono molto d'aiuto. Lui è medico chirurgo cardiologo e lei psicologa. Insomma quando siamo ammalati ecco che tra messaggi e telefonate li subissiamo di domande che attendono risposte per farci stare tranquilli. Lo so siamo dei rompi! E loro molto pazienti....
Ma c'era un motivo felice per andare a trovarli. Il Roby è una persona anche molto creativa e tutti gli anni crea, proprio con la sua fantasia e le sue conoscenze storiche, un presepe.  Lui non ne ha mai fatto menzione con nessuno. Pazientemente, in silenzio creava. Tutti o quasi tutti gli anni. La Francesca che viene a stirare da me e da loro, un giorno di ottobre mi rivelò che Roby era al lavoro. Curiosità e stupore da parte mia e finalmente oggi sono andata ...a vedere! Ecco alcune fotografie del presepe come era la regione e la presenza dell"Assoluto" ai tempi della sua nascita.


















Strada romana

Ecco il Roby (senza baffi con Francesco (uno dei nipoti di Roma)

Loro non hanno lavorato per il Presepe, ma uno è Guido di Roma (eccellente vulcanologo) e l'altro con un po' di barba è mio figlio (eccellente in tutto!)