PREGO di G. Sacino

sabato 9 febbraio 2013

 
 
 
PREGO
 
Tante e tante volte, Gesù,
Tu mi hai chiesto di salire sulla barca della mia vita;
spesso ho resistito;
qualche volta - poche in verità - Ti ho detto di sì.
E niente è stato come prima.
Non meravigliarTi allora
se non sempre sono generoso con Te;
la verità è che Tu sei "traboccante"
e invece di qualche porzione di pesce per me e per i miei,
mi doni due barche così cariche che quasi affondano.
Invece di qualche ora da dedicarTi,
mi chiedi la vita intera
per iniziare il mestiere umanamente più assurdo:
"Non temere! D'ora in poi prenderai uomini vivi".
Come Simone, anch'io oggi Ti ripeto ancora:
"AllontanaTi da me perchè sono indegno di Te",
ma aggiungo anche, con umiltà di cuore
che vuole amarTi:
prendi la mia vita e fanne quello che vuoi.
Perchè quello che conta non è avere,
ma donare
e l'avventura della vita è bella se la corro con Te,
dono d'amore del Padre
perchè ognuno
gusti la vita in pienezza.
Amen