Una storia reale

mercoledì 2 gennaio 2013

 
 
Benedetto XVI ha pubblicato un nuovo volume  della Sua grande opera "Gesù di Nazaret" L'infanzia di Gesù, nel quale il Papa studia i racconti dell'infanzia che troviamo nei Vangeli canonici nei capitoli dal 2 al 4 di Matteo e Luca.
Servano da esempio queste due citazioni:"Matteo e Luca - ciascuno nella maniera propria - volevano non tanto raccontare delle "storie" bensì scrivere storia, storia reale, avvenuta, certamente storia interpretata e compresa in base alla Parola di Dio.
Questo significa che si voleva annotare ciò che, alla luce della Parola e per la comunità nascente della fede, appariva importante.
"I due capitoli del racconto dell'infanzia in Matteo non sono una meditazione espressa in forma di storie. Al contrario: Matteo ci racconta la vera storia, che è stata meditata ed interpretata teologicamente, e così ci aiuta a comprendere più a fondo il mistero di Gesù".
Inoltre:" Perchè Luca dovrebbe aver inventato l'affermazione circa il custodire delle parole e degli eventi nel cuore di Maria, se per questo non c'era alcun riferimento concreto? Perchè avrebbe dovuto parlare del suo "meditare" sulle parole, se al riguardo non si sapeva nulla?".
Credere significa sottomettersi a questa grandezza e crescere passo passo verso di essa.