Rilke - Il libro d'ore

5 comments
 
 
Mi sono risvegliato, come solo mi accadeva da bambino,
così sicuro e fiducioso,
dopo ogni notte e ogni angoscia,
di poterTi nuovamente contemplare.
Io so, se appena il mio pensiero Ti misura,
quanto profondo e lungo e quanto vasto-:
ma Tu sei, sei e sei,
e il tempo trema attorno a Te.
 
Nello stesso istante, m'accade come fossi
bambino, giovinetto e uomo, e poi più ancora.
Lo sento: l'anello solamente è ricco,
per come torna su di sè.
 
Ti rendo grazie, Tu profonda forza,
che crei con me più lieve sempre,
come se fossi Tu al di là di mille mura:
la fatica semplice del giorno mi è più piana, adesso,
ed è come sarebbe un sacro volto
per le mie mani oscure.

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

5 commenti:

  1. "la fatica semplice del giorno mi è più piana, adesso"
    Bello, ciao Lucia buona sera!♥

    RispondiElimina
  2. Bellissima!
    Stupendo quel " Tu sei, sei e sei, e il tempo trema attorno a Te "
    Ciao, buona settimana.
    Antonella

    RispondiElimina
  3. Ciao Antonella: sono contenta che piaccia anche a te!

    RispondiElimina
  4. Ancora Rilke...che bello! Ti ringrazio per questa stupenda poesia. Buona serata :)

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...