Un momento particolare

lunedì 1 ottobre 2012

 
 
 
 
 
E' stata una giornata che mi ha lasciato nel cuore la voglia di cantare. Un episodio allegro che dimostra la certezza assoluta, di una presenza amica, anche se non visibile. Nel pomeriggio, nel balcone del primo piano Matteo, un bimbo di cinque anni, giocava con il suo pallone. Mi dava l'impressione che volesse battere qualche record di palleggi. Gli ho detto che era molto bravo. E lui pronto "Certo che sono bravo! Mi aiuta il mio Angelo Custode!"
Io l'ho ascoltato rapita dalla bellezza della frase e ho desiderato che anche per tutti noi, la presenza degli Angeli sia sempre una realtà su cui contare.
Per noi sarebbe molto più facile se ci ricordassimo, in ogni minuto, della totalità dell'Amore di Dio e della Sua perfezione, perchè non si tratta, in questo caso dell'amore di una creatura, per quanto splendente, ma del Creatore di tutte le cose!
L'Amore di Dio, (questa sera ho ascoltato un'intervista al Card. Ruini che mi è piaciuta molto) deve essere più facile e al tempo stesso molto più difficile di come noi lo immaginiamo.
Se l'amore terreno è così grande, creativo, semplice e completo, l'Amore di Dio, che è un Dio d'Amore, è al tempo stesso totale e perfetto. Non bastano gli aggettivi che conosco per descriverlo: come non basta la vita terrena per conoscerLo.
Avevo bisogno di parlare un po' di Lui in questa notte silenziosa e serena. Questa prima notte di un nuovo Ottobre!