Par Lagerkvist :Tu che esistevi prima dei monti

mercoledì 22 agosto 2012






 
Tu che esistevi prima dei monti e delle nubi,
prima del mare e dei venti.
Tu il cui inizio è prima dell'inizio di ogni cosa
e la cui gioia e dolore sono più antichi delle stelle.
Tu che eternamente giovane vagasti sopra le vie lattee
e attraverso le grandi tenebre fra di esse.
Tu che eri solo prima della solitudine
e il cui cuore era colmo di angoscia molto prima del cuore degli uomini -
non mi dimenticare.

Ma come potresti tu ricordarmi.
Come potrebbe il mare ricordare la conchiglia
nella quale una volta mormorava.



Questo "Tu" è la totalità, è il tutto, ma indicarlo come "Tu" rompe la grigia uniformità. Non esiste grande poeta o grande genio, che in qualche modo, secondo qualche aspetto, non sia profezia di Cristo. (L. Giussani)