Una bella giornata a Novara

lunedì 7 maggio 2012


Oggi, finalmente è una bella giornata di maggio. Il vento è profumato, l'aria tiepida.Il cielo azzurro. Ho nel cuore una canzone spagnola, che ho sentito ieri alla radio e sommessamente la canto. Mi piace perchè nel ritornello c'è la parola Dio e quindi penso che sia un po' una preghiera. Stiro un po' di biancheria con la porta-finestra aperta, perchè entri il sole a riscaldare ora che i termosifoni sono spenti. C'è silenzio. Si sta bene in silenzio distaccati dai propri pensieri quotidiani, dal fragore e dalle tante corse per recuperare figlia e nipoti. Tutto è rimandato al pomeriggio. Ora sono qui. con il ferro-da-stiro accarezzo indumenti che, poi riporrò nell'armadio o nei cassetti e che indosseranno  persone che amo.
Io sogno, per tutti i bambini del mondo, un universo in cui ci sia più spazio per la giustizia, la libertà, la fraternità. So che ci vorranno tanti sacrifici da parte di noi tutti, oggi, adesso, mi pare che tutto questo potrebbe essere possibile. Questa mattina svegliandomi ho pregato il Signore che mi dia una giornata serena, anche se con Giacomo e Francesco, non sarà senza fatica fisica. L'amore di Dio ci accompagnerà.