Rifletto alla " 1a lettura"di oggi (Sacino)

domenica 11 marzo 2012


Perchè Dio, nel Suo Amore, ha dato a Mosè i comandamenti? Perchè è un Dio geloso (1a lettura); geloso di noi, della nostra vita tentata tra il possesso della terra e la conquista del Paradiso.
Egli è un Dio geloso e innamorato e perciò non tollera alcuna offesa alla dignità della persona amata; è un Dio così innamorato della bellezza e della sacralità dell'uomo che non permette alcuna profanazione. E' uno sposo così preoccupato per la bellezza della Sua Sposa - la Chiesa - che caccia via con durezza, con severità, quanti, pur dicendosi figli, uomini, donne di Chiesa, ne macchiano la bellezza.
Dobbiamo  imparare a convertirci ogni giorno. Dio non si compra con falsa carità o con una vita ipocritamente cristiana!
Chiediamo il coraggio e la forza dello Spirito per una purificazione personale secondo le esigenze del Vangelo.
Prendiamo coscienza dei nostri compromessi perchè Dio ci dia la grazia di vincerli e rinnoviamo i nostri propositi di vita autenticamente cristiana perchè Dio ci doni la grazia di viverli.




PREGO
Perdonami, Signore,
per aver dimenticato
che la Chiesa è il Tuo Corpo,
è la Tua famiglia nel Tempo
è mia madre nella fede.
E la mamma prima di tutto
si ama così com'è:
con i suoi pregi e i suoi difetti
e il suo volto diventa più radioso
se, incominciando da me, mi
converto al Vangelo e, senza attendere
che gli altri si migliorino,
miglioro me stesso
solo perchè Ti amo.
Perdonami e convertimi.
Amen.