lunedì 16 gennaio 2012



Perchè le stelle stanno a guardare come indifferenti al nostro soffrire?

Prego di G. Sacino (pensando a Samuele)



La mia preghiera è strana
tu, ci parli di vocazione,
di scelte, di collaborazioni
e io Ti prego per i genitori.
Samuele non Ti avrebbe incontrato
se i suoi genitori non l'avessero portato al Tempio;
Giovanni e Andrea non Ti avrebbero seguito,
se il loro cuore non fosse
stato educato a rimanere puro
come quello di un bambino.

Ecco perchè Ti prego per i genitori:
conferma nel santo proposito
chi si ama in Te e
fa della casa la fucina di
ogni virtù;
sostieni l'amore di chi sa
che amare vuol dire donare
per sempre, fino alla morte,
rendi luminosi i cuori e i volti
di chi vive la castità
come libertà e conquista
come lotta e gioia condivisa.
Lì, come alberi piantati
lungo il fiume, i figli
crescendo,
Ti apriranno il cuore,
la vita sarà
un canto d'amore
alla Tua volontà
e potrai dire: Seguimi,
certo di essere ascoltato.
Grazie per tanti genitori
che vivono così;
donacene ancora molti, perchè
il mondo continui a sperare.
Amen.

amore



Appena credetti che c'era un Dio, compresi che non potevo
fare altrimenti che vivere solo per Lui
C. De Foucauld