L'Amore

6 comments



L'amore non è un'avventura.
Ha il sapore di tutto l'uomo.
Ha il suo peso specifico.
E' il peso del suo Destino.
Non può durare un solo attimo.
L'eternità dell'uomo passa attraverso l'Amore.
Si ritrova perciò nelle dimensioni di Dio.
Soltanto Lui è infatti Eternità.

(Carol Wojtyla)
Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

6 commenti:

  1. L'amore vero è un darsi totalmente a molti incomprensibile!
    Un dono misterioso...come la vita!
    Ti auguro un buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sara!E' vero: è un darsi totalmente per la vita. Nel matrimonio a volte nascono delle incomprensioni,stanchezza; l'importante è credere nelle scelte che si sono fatte e nel fatto che è Dio che ci ha fatti incontrare. Io quest'anno festeggio il 48° anniversario. Nella foto qui sopra, è ritratto il mio Enrico con la moglie Pamela!
      Anche a te buon fine settimana! E' arrivato il caldo!Abbracci.

      Elimina
  2. Il matrimonio è una promessa spontanea, leale e impegnativa verso un'unione frutto di una libera scelta.
    E' la conseguenza del dono di se stessi che gli sposi si fanno l'uno all'altro.
    Può sembrare difficile, persino impossibile, legarsi per tutta la vita ad un essere umano.
    Bisogna superare lo scetticismo della società. Un’esperienza che la mentalità comune disistima e talvolta censura.
    Si ritiene che l’amore debba cessare e quindi la separazione tra gli sposi finisca per diventare inevitabile.
    E’ un modo per sfuggire ad una realtà che può essere fatta anche di sacrifici e rinunce.
    L’amore coniugale comporta una totalità in cui entrano tutte le componenti della persona. Richiamo del corpo e dell’istinto, forza dell’affettività, aspirazione dello spirito e della volontà.
    La fedeltà coniugale è un’esperienza ragionevole e piena di fascino. Dà un senso compiuto alla tua vita.
    Potrei anche affermare che è una vocazione.


    Ciao Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gus! Quante frasi belle hai scritto! Belle e soprattutto vere. Io mi sono sposata presto e sapevo che sarebbe stato per la vita. Nei miei genitori: papà abbastanza religioso, la mia mamma no, l'idea che un matrimonio potesse interrompersi non era proprio contemplato.E noi figli,non li abbiamo delusi.
      Per me il matrimonio è proprio una vocazione.
      Buon fine settimana e ancora grazie!

      Elimina
  3. Il Matrimonio è una vocazione, la chiamata ad un servizio, come per l'Ordine. Infatti entrambi i Sacramenti, l'Ordine e il Matrimonio sono ministeriali,vale a dire finalizzati al bene comune ( di tutta la Chiesa). Dio, prima di inventare la parrocchia, ha inventato la famiglia, la coppia e ad essa ha affidato il compito di continuare la sua opera: narrare agli uomini il suo amore, trasmetterlo alla propria discendenza.
    Gli sposi, fanno esperienza di unità( Uno e distinto), di eternità, di infinito, di trascendenza, di comunione, di fecondità, vale a dire di Dio, come nessun altro.
    Questa meraviglia dell'inizio è l'icona del paradiso terrestre, che è una terra data da custodire e coltivare per sè e per gli altri, osservando le regole stabilite dal Creatore ( che ne sa più di noi).
    Quando mi sono sposata queste cose non le sapevo, ma ero convinta che il matrimonio era indissolubile per la cultura che mi era stata trasmessa. Conoscere il progetto di Dio è dare un senso alla fatica di accordarsi con il proprio coniuge e coglierne la straordinaria bellezza quando riesci a realizzarlo con il Suo insostituibile aiuto.
    Grazie dello spunto. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' tardi: sto prendendo il cortisone per una brutta sciatalgia e non ho sonno. Andando a ritroso nel blog ho visto la tua bellissima riflessione e te ne ringrazio.Anch'io quando mi sono sposata non ero informata su tante cose ma sapevo che era per sempre! Oggi ne sono contenta. Abbiamo un'età in cui ci facciamo bella compagnia: io sono meno polemica e Paolo più presente e più attento a me.Un abbraccio amica cara!

      Elimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o