33a domenica del Tempo Ordinario-Prego di G. Sacino

lunedì 14 novembre 2011



Fare le cose piccole ma con cuore grande,
dare un bicchiere d'acqua fresca
come se lo dessimo a Te,
Signore Gesù,
essere fedeli nel poco per ricevere il molto,
sono regole di vita che abbiamo imparato da ragazzi.
E vivendole abbiamo sperimentato la gioia,
quando, a sera, registravamo
di aver fatto il nostro dovere,
e la giornata ci appariva come un terreno
ricco di tanti umili fiori di campo.
I fiori delle piccole cose fatte bene, per Te, Dio mio.

Poi siamo cresciuti e il mondo ci ha provvocati:
cerca il primo posto, mettiti in vista,
compi azioni che richiamino l'attenzione su di te,
mostrati orgoglioso di te stesso.

E abbiamo ceduto.

Forse, per qualche attimo, ci siamo lasciati ubriacare dal successo,
ma abbiamo perduto la pace del cuore
e il gusto del vivere.

Perdonaci, Signore Gesù,
per questa vita così frenetica e fatua
e ridonaci il gusto delle piccole cose ben fatte,
compiute per amor Tuo.
Forse non saremo famosi,
ma certo saremo più santi
amandoTi ogni giorno un po' di più;
nella fedeltà di una vita che, come fiore,
fiorisce per Te.
Se poi ci chiami ad opere grandi,
tutto sia sempre per la Tua gloria
e il nostro vero bene.
Amen.