1 novembre: Tutti i Santi. Prego di G. Sacino

lunedì 31 ottobre 2011



Santi e sante del Paradiso
oggi ci rivolgiamo direttamente a voi.
Non conosciamo il vostro nome,
non abbiamo visto il vostro volto,
non sappiamo nulla della vostra storia,
ma sappiamo che siete Santi.
Avete realizzato lo scopo più importante della vostra vita;
non avete avuto paura del soffio dello Spirito
e avete aperto la vela della vostra vita a Lui,
lasciandovi portare dove Lui voleva,
seguendo la rotta che Lui voleva.

Avete attraversato il mare burrascoso delle passioni
abbracciati con fede al timoniere divino,
giungendo così al porto sospirato;
avete scalato le montagne della carità
e, senza girarvi indietro,
avete conquistato le vette,
nonostante asperità e cadute;
nel buio delle calunnie e delle incomprensioni,
siete andati avanti,
fidandovi della Luce, spesso opaca, della fede
e, quando stanchi, avete pensato di mollare
e forse siete caduti,
vi siete fidati della mano che Maria,
mamma del Santo e regina dei Santi,
vi ha teso.

Ed ora siete lì nella gloria
ove, come miriadi di stelle in un cielo d'estate,
fate luce al nostro cammino.

Vogliamo sentirvi vicini,
perchè dove siete voi vogliamo giungere anche noi,
per cantare insieme ed eternamente la gloria
del Padre, del Figlio e dello Spirito.
Amen.

Beata Madre Teresa di Calcutta:





Il Santo Padre, Benedetto XVI, a Friburgo ha ricordato che Madre Teresa in risposta alla domanda :"Che cosa cambierebbe nella Chiesa?" ha risposto:"Lei ed io".