18a domenica del Tempo Ordinario. Prego di G. Sacino

lunedì 1 agosto 2011



La comunione con Te, pane del cielo,
mio Dio e mio tutto.
è bella, dolce, sempre desiderabile,
anche se spesso la superficialità,
la fretta
o il cuore inquieto
mi distolgono dal prendere coscienza
del Tuo dono,
dal dirTi grazie e
dal restare in colloquio di amore co Te.
Lo faccio oggi Gesù Eucarestia,
per tutte le comunioni non fatte con amore!
Ma questo amore, questa comunione con Te
sarà possibile e profonda solo se avrò,
come Te,
un cuore capace di compassione,
ricordandomi che non basta un po' di intimismo
per renderTi gradita la mia comunione.

O Gesù, ancora una volta rompi
i miei schemi devozionali.
Te ne sono grato, anche se ciò mi costerà fatica.
Ti prego allora:
fa' che ogni incontro con Te
suggelli un servizio d'amore per chi soffre,
e ogni servizio d'amore mi avvicini ancora di più a Te,
rendendomi capace di cogliere
sul volto di chi soffre
il candore del Pane consacrato
e nell'Ostia, che viene in me,
il volto dei fratelli.
Amen.