Norvegia: 91 morti

sabato 23 luglio 2011


Era una bella mattina. L'aria sapeva ancora di pioggia, che era arrivata all'alba, portando un venticello leggero che sollevava le tende. E in tutto questo il colore del cielo. Azzurro, senza nuvole. Azzurro cielo, appunto. Mi sentivo in pace con me stessa.
Ascolto le news che sky mi porta: Norvegia 91 morti. E sono tutti ragazzi!
Ora...
Ora il mio cielo si è fatto scuro. Le mie labbra sussurrano un'Ave Maria per quelle vite spezzate.
Solo Dio risponde a questo dramma. In modo misterioso, ma risponde.