Santa Vergine di Fatima

giovedì 12 maggio 2011



O madre degli uomini e dei popoli, tu che conosci tutte le loro sofferenze, tu che senti maternamente tutte le lotte tra il bene e il male, tra luce e tenebre, che scuotono il mondo contemporaneo, accogli il nostro grido che, mossi dallo Spirito Santo, rivolgiamo direttamente al tuo cuore: abbraccia, con amore di madre e di serva del Signore, questo nostro mondo umano che ti affidiamo e che ti consacriamo, pieni di inquietudine per la sorte terrena ed eterna degli uomini e dei popoli. (Giovanni Paolo II)

Dio è musica di padre Reginaldo Ringenbach



-"In principio Dio creò il cielo e la terra" da bambino avevo sentito questa frase. Mi facevano vedere un grosso libro che si chiamava Bibbia. L'avevo sentito anche al catechismo. la "sapevo". Era meno impressionante di un qualsiasi grosso libro. Ma ero stupito e incuriosito. Che faceva Dio prima del principio? Questa domanda, che mi ponevo mi tormentava. Che faceva Dio prima di amarci? Che cosa amava Dio prima di fare tuttociò che ha fatto ? Una strana musica cominciò a cantare. Non avevo nessun inconveniente che Dio non avesse fine. Poichè mi avevano promesso che non l'avrei avuta neanch'io. E questo mi piaceva: scoprirmi immortale; mi piaceva essere fatto per l'eternità. Ma "sapevo" anche che io avevo avuto un "principio". Dio no. Ciò mi stordiva, mi innervosiva, avrei preferito che tutto fosse comune tra noi due. Seppi che anche Lui lo voleva. Ma Lui non aveva avuto un principio. Il problema tornava con insistenza. Strana musica; più strana ancora, ma quanto misteriosa, quanto infinitamente bella quella che ho sentito un po' più tardi: Dio è geloso di me! Ma in modo diverso dal mio. Non di una gelosia che vuole possedere, ma di una gelosia che vuole liberare, di una gelosia ambiziosa per colui che è amato. Non sapevo ancora la stupefacente dichiarazione d'amore: "Sono un Dio geloso!". Proposito di libertà, di una libertà tale che Dio non accetta che ci si accontenti di parole. E la musica tornava, ma senza imporsi, esigente e ossessionante: che faceva Dio prima del principio? Prima del principio Dio amava, ne ero sicuro. Chi amava? Se stesso. Non aveva altri da amare. In quel momento quando non esisteva ancora il tempo, Dio amava. E mi raccontavo il mistero, mi cantavo la musica che mi sembrava di "sentire". Dio era perfettamente felice... Poichè Dio è Amore. L'amore è musica. Dio è musica. Dio è Dio. E io ne sono felice.-