Preghiera

mercoledì 6 aprile 2011



Signore, Tu lo sai, sono proprio morti. Ne ha parlato il  telegiornale: in maggior parte erano donne e bambini. Qui erano infelici, cercavano una nuova terra dove vivere: adesso non ci saranno più problemi. Aiutaci quando ci troviamo di fronte a situazioni simili: avevano tanta gioia, quando sono partiti. Fatti del genere non sono nuovi, ma io sono lo stesso, questa sera, scombussolata. La vita, senza la morte non è completa. E' che morire in questo modo è proprio triste. Certo bisogna farla fruttare questa passeggiata che facciamo prima di raggiungerti; ma erano bambini...cosa Ti porteranno e che cosa Ti racconteremo domani? Pensandoci scopro che quaggiù, l'unica ed inguaribile tristezza è per la cattiveria degli uomini.
Signore, questa sera, fatti vicino ai loro compagni che si sono salvati. Che cosa avranno negli occhi?
Non rispondermi, Signore, Tu sai perchè e questo basta. Però non andartene!
Sì, il Paradiso sarà bello, perchè ci saremo finalmente tutti e per sempre!

Incontro




Lo incontri per la strada,
nei visi della gente,
sul pullman,
sulla cima di una montagna...
E' con te quandi guardi un film,
leggi un libro,
mangi un gelato,
vai in macchina...
Ti fa compagnia nei momenti di solitudine,
ti conforta se sei triste,
ride con te quando sei felice...
E' un amico che non ti abbandona mai..
E' forte, leale, simpatico...
E' DIO