Prego di G. Sacino

2 comments


Gesù,
ho ascoltato la Tua parabola,
tanto semplice e tanto profonda,
e la spiegazione che Tu stesso,
divino maestro,
mi hai dato.

Io non ho altro da aggiungere che una invocazione:
aiutaci a metterla in pratica
con quel rispetto, per ogni terreno,
che ha lo stesso Tuo Padre,
divino seminatore.

Signore accresci alla Tua Chiesa, nostra madre,
ai Vescovi, che devono essere
la nostra guida nello Spirito,
questa visione soprannaturale che Tu ci proponi.

Solo così, anche se spesso sono come il sasso,
ho la speranza di diventare terra buona,
e se ora produco per dieci,
allora riuscirò a produrre per cento
i frutti di santità
che non nascono dall'efficientismo,
ma dalla Tua pazienza
e dalla mia decisa e accresciuta buona volontà.
Amen.



 

Post successiviPost più recente Post precedentiPost più vecchio Home page

2 commenti:

  1. laprimaparola10/07/11, 18:47

    Lui continua a seminare anche sul duro asfalto. Che dire? O è fuori di testa o ha una fiducia illimitata nell'uomo, conoscendo perfettamente la bontà del suo seme.
    Ciao carissima. Ti auguro un buon pomeriggio, non troppo caldo però.

    RispondiElimina
  2. lucianadal11/07/11, 23:43

    Penso proprio che Lui, ci ami da... impazzire! Buonanotte!

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...