Vergine bella di Francesco Petrarca (canzoniere CCCLXVI)

mercoledì 15 giugno 2011



Vergine bella, che di sol vestita,
coronata di stelle, al sommo Sole
piacesti sì. che 'n Te Sua luce ascose,
amor mi spinge a dir di Te parole;
ma non so 'ncominciar senza Tu' aita,
et di Colui ch'amando in Te si pose.
Invoco Lei che ben sempre rispose,
chi la chiamò con fede.
Vergine, s'a mercede
miseria extrema de l'humane cose
già mai Ti volse, al mio prego T'inchina;
soccorri a la mia guerra,
ben ch'i' sia terra, et Tu del ciel regina.

1 commento:

  1. paracchini15/06/11, 20:58

    Oh che bello assai questa poesia del Petrarca d'altri tempi.

    Invoco Lei che ben sempre rispose

    RispondiElimina

Grazie amico/a mia. Grazie se hai letto tutto e ti decidi a scrivere un commento. qualunque sia la tua risposta, scrivi.
Però non amo gli insulti volgari o le parolacce
Arrivederci sarai sempre la benvenuta/o