Davanti a Te di Tagore

domenica 26 dicembre 2010



Ogni giorno, o Padrone della vita,
starò davanti a Te.
A mani giunte, o Dio della terra,
starò davanti a Te.

Sotto il cielo senza rive,
in silenzio, solitario,
con cuore umile, con le lacrime agli occhi,
starò davanti a Te.

In questo mondo vario,
in riva al mare del lavoro,
in mezzo agli uomini della terra,
starò davanti a Te.

Quando in questo Tuo mondo
il mio lavoro sarà compiuto,
o Re dei re, solo, in silenzio,
starò davanti a Te.