La sera di Gibran

mercoledì 20 ottobre 2010


Il sonno ha baciato i tuoi occhi.
Non negarlo: l'ho visto.
Ha baciato i tuoi occhi:
così! e così!
Appoggia la testa qui, su questa spalla,
e dormi;
dormi, mia piccola, dormi:
sei a casa, sei nella tua terra.
Io veglierò: veglierò sola,
devo vigilare fino al mattino:
Sono nata per rimanere vigile
fino al mattino.
Possa Dio custodirti,
possa Dio benedire la mia veglia,
possa Dio proteggerti
sempre.
Possa la Vita cantare nel tuo cuore.
E possa la Vita custodirti
nel suo cuore più sacro.


bimbo20che20dorme